Liceo Statale "San Giuseppe Calasanzio"

 

sezione ACCESSO FAMIGLIE


I dati del registro elettronico sono consultabili dal seguente link diretto:

REGISTRO ELETTRONICO

Si ricorda che è necessario utilizzare Mozzilla Firefox come browser di navigazione
Il servizio è attivato in fase sperimentale, eventuali discordanze potranno essere verificate con la segreteria.

note:
- in caso di problemi di accesso si consiglia di cancellare cookies e cronologia [da mozilla firefox - cronologia - cancella la cronologia recente - selezionare cronologia, cookies.... - cancella adesso]

Per qualsiasi necessità e/o problematica è possibile scrivere all'Istituto nella sezione contatti


Iscrizione alle classi 2^-3^-4^-5^ per l’a.s.2017/2018

Si comunica che, ai sensi della C.M. n. 4132 del 14 dicembre 2016, le iscrizioni per le classi successive alle prime per l’a.s. 2017/2018 vengono effettuate d’ufficio senza la necessità di compilare alcun modulo.

Contributi e tasse da versare

ATTENZIONE:
classi del prossimo a.s.2017/2018

Contributo a favore della scuola
Assicurazione alunni € 13,00
Libretto assenze € 2,00
Contributo volontario laboratori/progetti/attività
(detraibile nella misura del 19%)
€ 45,00 (cl.2^)
€ 65,00 (cl.3^-4^-5^)

Tassa governativa di iscrizione e/o tassa governativa di frequenza da versare sul
c/c postale 1016 intestato a Agenzia delle Entrate
causale: TASSA SCOLASTICA

Seconde a.s. 2017/2018
attuali prime

€ 60,00 **

 esente

Terze a.s. 2017/2018
attuali seconde

€ 80,00 **

esente

Quarte a.s. 2017/2018
attuali terze

€ 80,00 **

€ 21,17 (bollettino da ritirare c/o uffici postali)

Quinte a.s. 2017/2018
attuali quarte

€ 80,00 **

€ 15,13 (bollettino da ritirare c/o uffici postali)


** Il versamento a favore della scuola può essere effettuato con una delle seguenti modalità:

- sul c/c BANCARIO intestato al Liceo Statale “S.G.Calasanzio” di Carcare presso il Banco di credito “P.Azzoaglio” di Carcare
IBAN: IT49X0342549350000000023909

- sul c/c POSTALE intestato al Liceo Statale “S.G.Calasanzio” di Carcare
IBAN. IT96E0760110600000011789179 - bollettino postale c/c/p n. 11789179

N.B.: Indicare COGNOME e NOME dell’alunno/a e la causale “Erogazione liberale per l’ampliamento dell’offerta formativa a.s.2017/18”

 

RELIGIONE CATTOLICA: è confermata la scelta fatta per l’anno precedente;
eventuali richieste di modifica, per il prossimo anno scolastico, della scelta di avvalersi o meno dell'insegnamento della Religione Cattolica, dovranno essere presentate in Segreteria entro lunedì 6.02.2017 compilando il modulo in segreteria alunni.
Importante: Non può essere assolutamente accettata nessuna variazione oltre la data di lunedì 6.02.2017.

ESONERI TASSA SCOLASTICA ERARIALE: solo per le attuali classi terze e quarte (future classi quarte e quinte)

si ha diritto nei seguenti casi:

1. Per limiti di reddito: (nota MIUR ancora da pervenire)
2. Per merito: E'concesso agli alunni che presumano di conseguire nello scrutinio finale la media dei voti non inferiore a 8/10, (il voto di condotta non deve essere inferiore a 8/10)

N.B. allegare apposita dichiarazione, riservandosi di documentare il diritto al termine dell’anno scolastico; qualora non si consegua la media dell’otto nello scrutinio finale, il versamento dovrà essere effettuato entro giugno 2017.

RICONSEGNA ALLA SCUOLA:

Le attestazioni dei versamenti saranno consegnate dall’allievo al proprio rappresentante di classe che, ultimata la raccolta, consegnerà il tutto presso l’ufficio alunni tassativamente entro e non oltre venerdì 3.02.2017.


CALENDARIO SCOLASTICO A.S. 2016-17 - vedi allegato


INFORMATIVA PROVA INVALSI - vedi allegato


ABOLIZIONE CERTIFICATO MEDICO - leggi


 

ESAMI NUOVA ECDL

ecdl calasanzio


Contributi obbligatori e volontari a favore della scuola…
piccoli chiarimenti!!!

Riteniamo utile fornire le seguenti informazioni sulla natura e destinazione dei fondi provenienti dal contributo da parte delle famiglie a favore dell’Istituto.

Il contributo scolastico è obbligatorio o volontario?

Si configura come un contributo volontario per la parte eccedente le spese obbligatorie (assicurazione infortuni, libretti assenze…) e per questo è detraibile nella dichiarazione dei redditi dei genitori.

Come si sono comportate le famiglie lo scorso anno scolastico?

La maggior parte delle famiglie (94%) ha provveduto a versare il contributo indicato dalla scuola per un totale di € 26.113,00, solo il 6% ha effettuato il pagamento delle sole spese obbligatorie.

Come sono stati destinati i fondi raccolti lo scorso anno?

I contributi raccolti sono stati utilizzati, oltre che per assicurazione alunni e libretti assenze, anche per permettere il “funzionamento didattico generale” dell’Istituto, attraverso l’acquisto di materiale di consumo, piccoli strumenti di laboratorio, licenze software ad uso didattico nelle classi e nei laboratori, finanziamento di spese di investimento finalizzate all’ammodernamento ed aggiornamento dei laboratori.

La scuola si impegna a rendicontare l’utilizzo dei fondi raccolti al termine dell’anno scolastico tramite il sito web istituzionale, ma anche in occasione di un incontro pubblico con le famiglie a fine anno scolastico.

Perché le Istituzioni scolastiche ricorrono al contributo scolastico?

Il funzionamento didattico e amministrativo della scuola avviene per mezzo di finanziamenti Ministeriali, a cui si aggiungono i contributi delle famiglie. Nel corso degli ultimi anni i finanziamenti ministeriali sono stati ridotti e i contributi delle famiglie hanno preso via via a rivestire un ruolo fondamentale per garantire un’offerta didattica valida e al passo con le nuove esigenze didattiche (ivi comprese le più recenti tecnologie). Essendo corrisposto dalla quasi totalità delle famiglie, il contributo scolastico fornisce alla scuola i mezzi opportuni per garantire la qualità del nostro servizio. Nel segno della trasparenza potrete chiedere in segreteria le modalità di utilizzo dei fondi e ogni chiarimento in merito alla normativa di riferimento.

Crediamo che sostenere la scuola sia sostenere il futuro dei nostri figli.
Con un piccolo contributo da parte di molti abbiamo la possibilità di proporre un’offerta formativa migliore per tutti.